Misure proposte da 50epiu.ch per combattere la discriminazione dei over50 sul mercato del lavoro in svizzera

Rafforzati nella nostra giustezza che si tratta oggi, di un vero e proprio problema sociale per quello che riguarda la difficoltà per un over50 a ritrovare un lavoro dopo i suoi 50+ in svizzera. 50epiu.ch si impegna a diffondere la consapevolezza dell’importanza di questa realtà: agli politici, agli attori del settore sociale e alle imprese. Confrontati questa realtà e sconvolti per l’accelerazione di questa situazione (2,6% di disoccupati over50 nel 2013, 2,8% nel 2014, 3% del primo trimestre 2015). Nel 2013, in uno spirito di solidarietà civica abbiamo deciso di reagire e di mostrare che gli over50 in svizzera disoccupati di lunga durata non sono soli !

Situazione attuale (Statistiche del SECO) : il tasso di disoccupazione digli over50  (50+) è in aumento costante (2,6% nel 2013, 2,8% nel 2014, 3,0% per gen./feb. 2015). Ancora più preoccupante è il lungo periodo di disoccupazione tra le persone over50 (26%) contro 13% per le persone di 25 a 49 anni. Queste chiffre mettono in evidenza la vera difficoltà che le persone di 50+ a trovare un lavoro. Il rapporto di 2014 dell’ OCSE punta principalmente sulla discriminazione nelle assunzioni dei 50+ praticato dalle aziende in svizzera. Per 50epiu.ch è importante combattere questa discriminazione proponendo una serie di misure concrete :

Sensibilizzazione e informarzione chiare presso la popolazione e decisori :

                    • Campagna di affissione nazionale in materia di discriminazione legata all’età destinata alla popolazione ai politici, agli attori economici e sociali.
                    • Integrare i disoccupati di 50+ circa 45.000 persone (Statistiche SECO  feb. 2015) nella soluzione di risorsa nazionale adottate al seguito della votazione sul 9 febbraio 2014.

Motivare le aziende a rivedere la loro politica delle assunzione del personale :

                    • Chiedere/incoraggiare le aziende a pubblicare l’età dei nuovi assunti nella loro rapporto annuale
                    • Lo Stato (e cantoni) creerebbono incentivi finanziari per incoraggiare le imprese ad assumere disoccupati 50+
                    • Creare un “Label” per le aziende che assumono un over50, che protrebbe favorire la ditta ad ottenere contratti statali
                    • Distinguere/premiare le aziende o collettività pubbliche che assumono personale di 50 anni e più
                    • Un beneficio fiscale per chi assume personale con più di 50 anni

La Confederazione ei Cantoni devono servire da esempio :

                    • Favorizare le qualifiche di assunzione a pari per un cercatore di lavoro 50+ (se non assunto di giustificare per iscritto)
                    • Migliorare il supporto per 50+ che cercano un lavoro, attraverso la creazione di un ufficio di collocamento specifico/Ufficio federale del lavoro (e) con consulenti aggiornati e appropriati alla formazione continua degli over50

Un sistema neutro di sicurezza sociale in relazione all’età :

                    • Adattamento della previdenza sociale attraverso l’introduzione di una soluzione di adeguatezza/neutra all’età per l’AVS e del secondo pilastro
                    • In attesa a questo cambiamento, compensare finanziariamente le imprese/ditte che assumono personale di 50+.

Evitare l’impoverimento causato da un periodo di disoccupazione involontaria di lungua durata dei 50+ :

                    • Con la creazione di una ‘Rent Pont’ per i disoccupati 55 e più – esempio cantone di Vaud

50epiu.ch vuole che la conferenza del 27 aprile 2015 a Berna su i lavoratori anziani ottenga i seguenti risultati :

La consapevolezza dei partecipanti per l’attuazione di misure concrete per :

        • Praticare una politica di non discriminatorie legate all’età sulle assunzioni da parte delle imprese.
        • Adattare l’assistenza sociale introducendo soluzioni neutre riguardo all’età.
        • Frenare l’impoverimento provocato dai lunghi periodi involontari d’inattività.

Garantire che le misure di assunzione dei disoccupati over50 non porta ad un aumento dei licenziamenti dei lavoratori in impiego di 50+ .

50epiu.ch vuole provocare un dibattito per contribuire a un vero cambiamento !

 

  • 18 maggio 2015 – Comunicato stampa – Associazione 50etplus

Telecarica

  • 27.05.2015 – SECO-Dichiarazione finale comune della conferenza del 27 aprile 2015  sulla situazione dei lavoratori anziani
    Documento in Italiano

Telecarica

 

Comments

  1. Io aggiungerei anche un beneficio fiscale per chi asume personale con più di 50 anni, comunque complimenti per la proposta, vedremo quando il governo la prende in considerazione veramente e seriamente e anche al più presto.
    Saluti

Aggiungi commento